immagineDa uno studio pubblicato sull’autorevole rivista “Oral Surgery Oral Medicine Oral Pathology Oral Radiology ” si é scoperto che i problemi di salute orale compaiono in maniera più frequente nei pazienti adulti affetti da celiachia che non in soggetti non affetti dalla malattia.
Lo studio in questione é stato condotto tramite il monitoraggio della salute orale di un gruppo di soggetti adulti celiaci, confrontando i dati ricavati con quelli ottenuti da un secondo gruppo di soggetti non celiaci.

Confrontando i dati alla fine della ricerca, é emerso che le problematiche di salute orale, come difetti nello smalto, stomatite aftosa, bocca dolente e problemi gengivali, sono risultate essere più frequenti nei pazienti celiaci. Sempre da questo studio é emerso che la xerostomia, una patologia che causa una bassa produzione di saliva e in molti casi può comportare anche alitosi e un considerevole aumento di carie dentali, é più frequente nei soggetti celiaci.

L’importanza di questo studio, é notevole, perché consente di correlare la diagnosi di celiachia con un aumento delle patologie orali permettendo al paziente di potersi curare tempestivamente. E inoltre apre nuove possibilità di cooperazione tra dentisti e gastroenterologi per permettere una miglior cura dei pazienti e un miglioramento delle loro condizioni di salute orale.