Al giorno d’oggi, l’unica soluzione possibile per curare la celiachia è una dieta senza glutine. Quando una persona affetta da celiachia assume cibi contenenti questa proteina, come frumento, segale o farro, il sistema immunitario si attiva distruggendo i villi intestinali. Anche se non si manifestano sintomi evidenti, quali dolori addominali o affaticamento, l’intestino di una persona celiaca che persiste nel mangiare glutine continua a subire danni ed il ripetuto deterioramento delle pareti intestinali può comportare gravi conseguenze per la salute.
Quali sono i rischi di una celiachia non curata?

Problemi alle ossa e anemia
Un intestino danneggiato non riesce ad assimilare i nutrienti fondamentali: la perdita di vitamine e minerali, come il calcio, a lungo andare può causare osteoporosi, alterazioni della colonna vertebrale e fratture alle ossa. Nei bambini si può riscontrare perfino l’interruzione o il rallentamento della crescita.
L’assenza di ferro, invece, comporta l’insorgere di anemia.

Malattie epatiche
Un celiaco che continua ad assumere glutine può incorrere in crisi epatiche e cirrosi risolvibili con una semplice dieta priva di glutine. Dieta che, invece, non ha più alcun effetto nei casi più gravi, come in presenza di epatite autoimmune, colangite sclerosante primitiva e cirrosi biliare primitiva.

Problemi legati al ciclo
La mancanza di una diagnosi di celiachia può far sviluppare nelle donne ritardi nel ciclo mestruale, menopausa precoce o, perfino, l’amenorrea, ossia l’assenza di mestruazioni.

Una volta cessata l’assunzione di glutine non c’è nulla di cui preoccuparsi: solitamente l’intestino di una persona celiaca si riprende completamente dopo un periodo di due o tre anni, se si tratta di un adulto, o dopo mesi, se è un bambino.

biocardCome accertare la malattia? Per ottenere un primo responso immediato si può ricorrere al pratico test di autodiagnosi BIOCARD™ Celiac, disponibile in farmacia e acquistabile senza ricetta medica.

La celiachia è associata agli anticorpi IgA, rilevabili con un semplice campione di sangue. Con il BIOCARD™ Celiac test, marcato CE, è possibile eseguire la ricerca di questi anticorpi direttamente da un campione di sangue capillare ed in soli 10 minuti. La confezione contiene istruzioni chiare e tutti gli accessori necessari per il campionamento e l’esecuzione del test.