35342595445_a15541ea94_zLa celiachìa, una volta accertata, porta la persona ad affrontare importanti cambiamenti nello stile alimentare producendo, spesso, impatti profondi sulle dimensioni emotive, personali e sulle relazioni sociali: lavoro, svago, rapporti con gli altri e una diversa percezione di sé. Subito dopo la diagnosi, tutte le abitudini alimentari acquisite devono essere rivoluzionate e il regime dietetico “gluten-free” dovrà essere fissato e mantenuto vita natural durante.

Bisogna far comprendere al paziente che la celiachia non deve essere vissuta come una vera e propria patologia cronica, bensì come uno stile di vita al quale adattarsi per potersi creare una nuova dimensione che non sia debilitante per l’individuo stesso. Eliminando il glutine dalla propria alimentazione si è maggiormente propensi a consumare alimenti sani.

Una dieta senza glutine permette una riduzione del rischio di contrarre malattie cardiache e alcuni tipi di cancro. Altre condizioni legate alla salute possono essere evitate seguendo una dieta priva di glutine e tra queste eccezioni rientra il diabete. Infine, dal momento che vengono consumati più alimenti ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali essenziali, l’organismo ottiene un supporto nella prevenzione di malattie dovute a virus e batteri . Infatti, una dieta priva di glutine non è solo una rinuncia, ma è l’inizio di un nuovo approccio all’alimentazione.