biocare-celiac-test

FAQ

Cosa è: principio del test

Il BIOCARD™ Celiac Test è un test autodiagnostico che permette l’individuazione della malattia celiaca associata agli anticorpi IgA anti-transglutaminasi tramite un prelievo di sangue di polpastrello. E’ un test rapido, sensibile, da fare comodamente a casa propria. BIOCARD™ Celiac test può essere usato come aiuto nella individuazione della celiachia, ma la diagnosi finale e definitiva deve essere confermata da ulteriori accertamenti diagnostici consigliati da un medico.

Cosa sono la transglutaminasi e gli anticorpi IgA?

La transglutaminasi tissutale è l’autoantigene contro cui si formano gli autoanticorpi antiendomisio (o antitransglutaminasi) i quali servono per la diagnosi sierologica. La transglutaminasi degrada il glutine che porta alla formazione di complessi che sono il bersaglio degli autoanticorpi. Nelle persone affette da celiachia, è stata provata la presenza di anticorpi IgA diretti contro l’enzima (transglutaminasi)

Quando posso eseguire il BIOCARD™ Celiac test?

Non è necessario. Puoi tenerlo in qualsiasi armadietto; conservalo in luogo fresco ed asciutto ad una temperatura compresa tra i +2°C /+ 27°C. Al momento dell’esecuzione del test tutti i componenti devono essere a temperatura ambiente.

Quali sono le corrette modalità di conservazione del kit

Puoi tenerlo in qualsiasi armadietto purché sia un luogo fresco ed asciutto ad una temperatura compresa tra i +10°C /+ 27°C. Al momento dell’esecuzione del test tutti i componenti devono essere a temperatura ambiente. Alla temperatura di conservazione indicata il test è stabile fino alla data di scadenza riportata sulla confezione. L’esposizione ad alte temperature può tuttavia avere effetto sulla stabilità di lungo periodo. Prove effettuate a temperature elevate, fino a +50°C, hanno mostrato una stabilità del test fino a 3 giorni ed in questo caso si raccomanda l’esecuzione del test entro i 3 giorni sopra indicati. Per la stabilità del test è importante che le cassette siano ermeticamente chiuse nel loro sacchetto di alluminio originale.

Non è necessaria la conservazione in frigorifero del kit.

La puntura nel polpastrello è dolorosa?

La puntura è praticamente indolore. Ricordati di tenere saldamente la lancetta contro il dito, quindi premere correttamente il pulsante blu. Di solito l’idea di foratura è peggio che la cosa vera!
Nota inoltre, che l’ago non è mai visibile. In un primo momento l’ago si trova all’interno del pungi-dito, poi si fa la puntura tenendo la lancetta saldamente contro il polpastrello, ed infine l’ago rientra automaticamente nel pungidito.
Se proprio pungersi il dito risulta scomodo, puoi chiedere ad una altra persona di fare questo per te.

Come eseguo il test?

E’ sufficiente una goccia di sangue. Per una corretta informazione sull’esecuzione del test val alla procedura e leggila attentamente prima di eseguirlo. NON leggere il risultato dopo oltre 10 minuti dalla effettuazione del test.

Cosa faccio se ho raccolto un minore volume di sangue?

Nei nostri laboratori sono stati ottenuti risultati positivi corretti del test anche con metà del volume di sangue, ma nel caso di bassissimo valore positivo questo non può essere garantito. Si suggerisce di inclinare il bulbo della micropipetta verso il basso per favorire la raccolta del sangue. Nel caso in cui sei insicuro di ciò che hai fatto e soprattutto dopo un risultato negativo ma con i sintomi che persistono, il test deve essere ripetuto.

Cosa faccio se un po' del diluente viene accidentalmente versato?

La micropipetta piena di sangue fino alla linea nera deve essere miscelata con l’intero volume del diluente del campione. Il test può lavorare anche con quantità di diluente leggermente inferiore ma non se solo la metà del diluente originale è rimasto nel tubo. Si raccomanda, comunque, di inserire il tubo del diluente nell’apposito foro presente sul retro della scatola prima di svitare il tappo

Come interpreto i risultati?

Il test è positivo se una linea appare sia nella finestra di CONTROLLO (C) che nella finestra del TEST (T)

Il test è negativo se una linea compare nella finestra di CONTROLLO (C) e nessuna linea nella finestra del TEST (T)

Cosa significa se non appare nessuna linea?

La linea nella finestra di CONTROLLO deve sempre apparire. Nel raro caso questo avvenga, vuol dire che il test non è stato eseguito correttamente. Si consiglia quindi di ripetere il test con un nuovo kit

Cosa faccio se il test è positivo?

In caso di risultato positivo, il test ha rilevato la presenza di anticorpi associati a celiachia nel campione di sangue testato. La scoperta di questi anticorpi indica con elevata probabilità l’esistenza della malattia celiaca.

Cosa faccio se il test è negativo?

In caso di risultato negativo, Il test NON ha rilevato la presenza di anticorpi associati a celiachia nel campione di sangue testato. Una esistente malattia di tipo celiaco può virtualmente essere esclusa, anche se una diagnosi di tipo definitivo resta di pertinenza del medico. Se persistessero problematiche di tipo gastrointestinali, ulteriori accertamenti di tipo medico sono opportuni.

A chi devo rivolgermi se il BIOCARD™ Celiac test risulta positivo?

Sempre ed in ogni caso una diagnosi definitiva e l’inizio di un adeguato trattamento restano di pertinenza del proprio medico, al quale ci si deve rivolgere una volta che il BIOCARD™ Celiac test risulta positivo.

Effettuando una dieta priva di glutine, il livello degli anticorpi IgA tenderà a calare. Il loro valore tenderà poi a scomparire del tutto nel giro di alcune settimane, massimo 6 mesi dall’inizio di una simile dieta. Per tale motivo, potrebbe verificarsi un test con esito negativo in una persona che stia seguendo una dieta priva di glutine. Questo test è un ottimo strumento per monitorare l’efficacia di una dieta simile.

Una dieta priva di glutine va comunque iniziata solo su indicazione e consiglio del medico curante.

Da cosa potrebbe essere causato un falso risultato?

Se una persona inizia una dieta priva di glutine, il livello di anticorpi IgA inizia a diminuire. La quantità di anticorpi può diventare non rilevabili dopo alcune settimane o al più tardi dopo 6 mesi dal cambiamento nella dieta. E’ opportuno quindi non eseguire il test se è già stata avviata una dieta priva di glutine, perché il risultato sarebbe falso negativo per una persona affetta da celiachia.
Il test si basa sulla misurazione degli anticorpi di classe IgA. Se una persona ha carenza di anticorpi di classe IgA, ciò può causare un risultato falso negativo. Si stima che 1/300 -1/800 persone (0,1 – 0,3%) tra popolazione in generale hanno questa condizione.
Come in tutti i test, i risultati vicino al confine tra negativo e positivo possono essere più difficili da interpretare, e possono quindi causare risultati falsi positivi o falsi negativi. E ‘importante leggere la cassetta test in buona luce e prestare attenzione perché anche una debole linea rossa nella finestra di prova significa risultato positivo. Nei casi incerti, si raccomanda di eseguire nuovamente il test.

Come posso smaltire il prodotto una volta utilizzato?

Allo scopo di aiutare l’ambiente, esegui uno smaltimento differenziato

  • la scatola di cartone ed il foglietto illustrativo tra la carta ed il cartone
  • il resto nell’indifferenziato

biocard-helicobacter-pylori-igg

FAQ

Cosa è: principio del test

Il BIOCARD™ Helicobacter Pylori IgG è un test veloce, sensibile, da fare comodamente a casa propria per la ricerca degli anticorpi anti-IgG dell’Helicobacter Pylori. Serve come ausilio nella diagnosi di infezione da H.Pylori, il quale può essere collegato con ulcera peptica, infiammazione della mucosa gastrica e duodenale e altri disturbi. La diagnosi di tali malattie non può basarsi solo sul risultato positivo del test ma deve essere confermata da ulteriori accertamenti diagnostici consigliati da un medico.

Cosa sono le IgG?

Sono immunoglobuline che se presenti indicano che il soggetto ha contratto una specifica infezione, nel nostro caso Helicobacter Pylori. Gli anticorpi IgG rimangono nell’organismo per tutta la vita anche se il soggetto è guarito

Quando posso eseguire il BIOCARD™ Helicobacter Pylori IgG test?

Una volta acquistato in farmacia, senza bisogno di ricetta medica, puoi eseguirlo in qualsiasi momento della giornata. Verifica che tutti i componenti del kit siano integri, perché nessun componente andrebbe usato se danneggiato. Assicurati di avere un timer e di eseguirlo in un luogo illuminato. E’ importante che una volta iniziato il test sia portato a conclusione senza interruzioni. Dal momento che il pouch di alluminio contente la cassetta viene aperto, il test va eseguito entro 20 min.

Quali sono le corrette modalità di conservazione del kit?

Puoi tenerlo in qualsiasi armadietto purché sia un luogo fresco ed asciutto ad una temperatura compresa tra i +2°C /+ 27°C. Al momento dell’esecuzione del test tutti i componenti devono essere a temperatura ambiente. Alla temperatura di conservazione indicata il test è stabile fino alla data di scadenza riportata sulla confezione. L’esposizione ad alte temperature può tuttavia avere effetto sulla stabilità di lungo periodo. Prove effettuate a temperature elevate, fino a +50°C, hanno mostrato una stabilità del test fino a 3 giorni ed in questo caso si raccomanda l’esecuzione del test entro i 3 giorni sopra indicati. Per la stabilità del test è importante che le cassette siano ermeticamente chiuse nel loro sacchetto di alluminio originale.
Non è necessaria la conservazione in frigorifero del kit.

La puntura del polpastrello è dolorosa?

La puntura è praticamente indolore. Ricordati di tenere saldamente la lancetta contro il dito, quindi premere correttamente il pulsante blu. Di solito l’idea di foratura è peggio che la cosa vera!
Nota inoltre, che l’ago non è mai visibile. In un primo momento l’ago si trova all’interno del pungi-dito, poi si fa la puntura tenendo la lancetta saldamente contro il polpastrello, ed infine l’ago rientra automaticamente nel pungidito.
Se proprio pungersi il dito risulta scomodo, puoi chiedere ad una altra persona di fare questo per te.

Come eseguo il test?

E’ sufficiente una goccia di sangue. Per una corretta informazione sull’esecuzione del test val alla procedura e leggila attentamente prima di eseguirlo. NON leggere il risultato dopo oltre 10 minuti dalla effettuazione del test.

Cosa faccio se ho raccolto un minore volume di sangue?

Nei nostri laboratori sono stati ottenuti risultati positivi corretti del test anche con metà del volume di sangue, ma nel caso di bassissimo valore positivo questo non può essere garantito. Si suggerisce di inclinare il bulbo della micropipetta verso il basso per favorire la raccolta del sangue. Nel caso in cui sei insicuro di ciò che hai fatto e soprattutto dopo un risultato negativo ma con i sintomi che persistono, il test deve essere ripetuto.

Cosa faccio se un po' del diluente viene accidentalmente versato?

La micropipetta piena di sangue fino alla linea nera deve essere miscelata con l’intero volume del diluente del campione. Il test può lavorare anche con quantità di diluente leggermente inferiore ma non se solo la metà del diluente originale è rimasto nel tubo. Si raccomanda, comunque, di inserire il tubo del diluente nell’apposito foro presente sul retro della scatola prima di svitare il tappo

Come interpreto i risultati?

Il test è positivo se una linea appare sia nella finestra di CONTROLLO (C) che nella finestra del TEST (T)

Il test è negativo se una linea compare nella finestra di CONTROLLO (C) e nessuna linea nella finestra del TEST (T)

Cosa significa se non appare nessuna linea?

La linea nella finestra di CONTROLLO deve sempre apparire. Nel raro caso questo avvenga, vuol dire che il test non è stato eseguito correttamente. Si consiglia quindi di ripetere il test con un nuovo kit

Cosa faccio se il test è positivo?

In caso di risultato positivo, il test indica che ci sono anticorpi IgG anti Helicobacter Pylori nel sangue. Tale rilevazione indica una alta probabilità di una infezione in corso o avuta in passato. Per la diagnosi definitiva è consigliabile rivolgersi al proprio medico o gastroenterologo. L’uso del BIOCARD Helicobacter Pylori IgG mira ad aiutarti in modo semplice e rapido nella diagnosi della malattia.

Cosa faccio se il test è negativo?

In caso di risultato negativo, il test indica che non sono presenti anticorpi IgG anti Helicobater Pylori. Può essere praticamente esclusa la possibilità di una infezione esistente con Helibacter Pylori. Se sono presenti sintomi gastrointestinali persistenti consultare il medico.

A chi devo rivolgermi se il BIOCARD™ Helicobacter Pylori test risulta positivo?

In caso di un risultato positivo con il BIOCARD™ Helicobacter Pylori test si consiglia di rivolgersi sempre al proprio medico curante che ti indirizzerà verso un ulteriore percorso diagnostico per la conferma della diagnosi.

Da cosa potrebbe essere causato un falso risultato?

Come in tutti i test, i risultati vicino al confine tra negativo e positivo possono essere più difficili da interpretare e potrebbero quindi causare risultati falsi positivi o falsi negativi. E‘ importante leggere la cassetta test in buona luce e prestare attenzione perché anche una debole linea rossa nella finestra di prova significa risultato positivo. Nei casi incerti, si raccomanda di eseguire nuovamente il test.

Come posso smaltire il prodotto una volta utilizzato?

Allo scopo di aiutare l’ambiente, esegui uno smaltimento differenziato

  • la scatola di cartone ed il foglietto illustrativo tra la carta ed il cartone
  • il resto nell’indifferenziato